TERESA BRUNO nata nel 1983 é attrice, clown, ricercatrice teatrale ed educatrice e una delle fondatrici, nel 2002, della compagnia e dello Centro teatrale TEATRO C’ART incentrato sull’arte comica.

Il Teatro C’art si occupa di teatro, comicità ed educazione.

Inizia la sua formazione come ginnasta nel 1991 e nel 1999 quella teatrale con André Casaca con il quale collabora tuttora. Prosegue la sua formazione sul teatro fisico, danza, voce, mimo e clown con: Yves Lebreton, Philippe Gaulier, Jos Houben, Lume Teatro Brasile, Paco Gonzales-Famiglie Floz; sulla danza con: Raquel Hirson Scotti- Lume Teatro, Sabrina Cunha, Marigia Maggipinto della compagnia di Pina Baush, Atsushi danza Butoh, danza flamenca Pilar Carmona; sulla voce con: Daniela Soria, Monica Scifo e Ida Maria Tosto cantanti e pedagogiste del metodo funzionale di Gisela Rohmert. Approfondisce il metodo della Rohmert iniziando il percorso artistico e didattico, a fine 2015, all’ISTITUTO MODAI di Torino di 4 anni. Calca le scene come attrice e clown dal 2000 con gli spettacoli “La pena di Morte”, “La Danza di Eirene”, “Il Labirinto”, “Tango cieco”; dal 2005 è nelle produzioni del Teatro C’art: “Famiglia Vagalume”, “Matrimonio Italiano”, “Noise talent show”, “Rosa” e “Fiab’art”. Le sue produzioni teatrali prediligono il linguaggio comico non verbale. Assistente alla regia degli ultimi spettacoli di Casaca. Consulente registica degli spettacoli: spettacolo clownesco“ La Panchina” di e con Valeria Morgantini e Paola Balluchi- Livorno anno 2017/2018, spettacolo di strada “Da cosa nasce cosa” di Elisa Zanlari nel 2017 e spettacolo clownesco “ Giulietta” in creazione di Stefano Marzuoli nel 2018.

Nel 2012 crea il suo primo solo clownesco ROSA e viene rappresentato in italia e all’estero, in rassegne teatrale di Teatro adulti e Teatro per ragazzi, in Teatri e Festival di circo di grande rilievo i più recenti Festival di Circo Contemporaneo Mirabilia a Fossano, al Festival OFF di Mimos in Francia. Nel 2016 inizia una ricerca sulla comicità che incontra la fiaba, portando in scena la fiaba “Il principino e la sua ombra” ispirata con la compagnia C’art.

Coordina ed effettua dal 2004 progetti di formazione applicando la Metodologia “Educazione comico-relazionale” ideata da Casaca, in numerose scuole d’obbligo d’Italia, progetti di cooperazione internazionali in Brasile, a Capo Verde. Fino ad oggi circa 17.000 persone tra bambini, ragazzi, adulti e disabili hanno avuto modo di partecipare all’attività formativa da lei svolta in ambiti scolastici e non, centri diurni, case famiglie, per operatori di piccolo circo, formazioni per professionisti dello spettacolo.

Dal 2016 porta in varie città italiane due formazioni per adulti, una incentrata sull’espressività e prontezza corporea “Natura del corpo” e l’altra sul clown “Stupido, goffo e geniale: l’essenza del clown”.

Dal 2002 é Coordinatrice amministrativa e organizzativa della Centro Teatro C’art, che risiede a Castelfiorentino (Firenze), affiancando la Direzione artistica di André Casaca.

Nel 2016 entra a far parte della Compagnia torinese, Le Due un Quarto, attrice nello spettacolo comico e di burattini “RETRO’ GOLD” con Martina Soragna.